Risposta dell’Associazione T’amilis alla lettera aperta

In riferimento alla “lettera aperta alle ditte televisive e agli interpreti LIS“, l’Associazione Nazionale Interpreti, Traduttori e Mediatori LIS T’Amilis ha rilasciato la risposta:

Gentilissimi membri di Vlog33, 

abbiamo letto con molta attenzione la vostra lettera aperta ed è nostra intenzione condividerla con i nostri soci. T’amilis, dalla sua fondazione , ha sempre promosso il rispetto della comunità sorda, dei suoi valori e del diritto alla sua auto rappresentazione.

 A riprova di ciò, e per sostenere ancora di più tale principio facendo sì che diventi buona norma deontologica per un interprete, abbiamo, in assemblea straordinaria, redatto e approvato un nuovo codice etico in cui si esplicita quanto segue: 

“Limite di competenza professionale: Gli associati, in qualità di figure professionali che operano nel campo dell’interpretazione/traduzione e mediazione, agiscono entro i propri limiti di pertinenza professionale senza sconfinare in ambiti di non competenza, nel pieno rispetto della comunità sorda e del diritto della stessa all’ autorappresentazione. In questa visione gli associati rispettano la filosofia della associazione secondo cui l’insegnamento della LIS debba essere riservato esclusivamente ai docenti sordi qualificati”.

Ringraziamo per aver sottoposto alla nostra associazione la Vs. lettera e speriamo che il messaggio venga accolto da tutti i professionisti del settore.

Cordiali saluti

Il Presidente T’amilis 

Giovanni Dollorenzo 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The maximum upload file size: 64 MB. You can upload: image, video. Links to YouTube, Facebook, Twitter and other services inserted in the comment text will be automatically embedded. Drop file here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.